banner
banner
Il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria L’Aquila Abruzzo Interno e il Consiglio direttivo Giovani
imprenditori Confindustria Abruzzo hanno incontrato il presidente della Fira, Giacomo D’Ignazio, nella sede di
Confindustria, all’Aquila. L’occasione per approfondire i temi legati alle misure che la Regione e la Fira intendono
attuare per sostenere il sistema-imprese, i settori su cui puntare nei prossimi anni e le start-up. “La Fira, che
rappresenta il braccio operativo della Regione, vuole essere un punto di riferimento per le imprese del territorio”,
ha dichiarato D’Ignazio, “soprattutto in seguito alla crisi economica legata al Covid-19, le aziende e i
professionisti hanno bisogno ancora di maggior sostegno e di progetti operativi per ripartire”. D’Ignazio ha
evidenziato anche il problema della burocrazia “che, spesso, allunga i tempi dei finanziamenti concessi dalla Fira
alle imprese, nella fase dell’istruttoria regionale. Intendiamo coinvolgere le associazioni di categoria, in primis
Confindustria, per creare sinergia e attivare progetti finalizzati al rafforzamento del sistema imprenditoriale
locale”. “I Giovani Imprenditori”, ha affermato Laura Tinari, presidente Giovani Imprenditori della provincia
dell’Aquila, “sono sempre impegnati in rapporti di conoscenza e relazione con le principali istituzioni territoriali.
Il confronto con Fira, che ha da poco rinnovato la sua governance, era in qualche modo d’obbligo. Abbiamo
condiviso con il presidente, Giacomo D’Ignazio, i temi e le esigenze più vicine alla giovane impresa e all’impresa
in generale e ascoltato i progetti su cui la nuova Fira sta lavorando e constatato che tanti obiettivi coincidono.
L’incontro, pertanto”, ha concluso Tinari, “è servito anche a gettare le basi per una forte collaborazione futura:
start-up, rapporti con le scuole, innovazione, snellimento delle tempistiche dell’Agenzia saranno il terreno di questa partnership

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com