banner
banner

SULMONA – Fiato sospeso per i tamponi in classe mentre si allarga il focolaio peligno. Sono 5 i nuovi casi di Covid-19 messi a referto dalla Asl nella giornata del 20 ottobre: 4 a Sulmona e 1 a Introdacqua. Solo uno dei nuovi contagiati non è collegato con i fronti esistenti. Si tratta di un 22 enne residente a Sulmona, i cui contatti stretti sono ancora da ricostruire. Le altre positività si riferiscono a soggetti già inseriti nella rete della sorveglianza attiva della Asl, tutte in qualche modo legate al nuovo focolaio che coinvolge un’intera famiglia di Pettorano sul Gizio e alcuni professionisti. Nella casella dei positivi sono finiti nella giornata odierna un 58 enne di Introdacqua, una 56 enne residente a Sulmona, collaboratrice domestica della famiglia  di Pettorano rientrata recentemente dall’estero e una coppia di 53 e 56 anni, anch’essa domiciliata in città. La 53 enne è dipendente del comune di Pratola Peligna dove sono scattate le misure di contenimento del contagio con la capillare sanificazione degli spazi frequentati dalla positiva. Si attende l’esito del tampone per una sua collega. Altri casi saranno verosimilmente messi a referto nella giornata di domani o comunque nei prossimi giorni poiché già rilevati con il test antigenico. Questa mattina intanto sono stati svolti circa 200 tamponi nel drive in del Palasport. Una giornata movimentata per gli utenti e gli instancabili operatori Asl che hanno gestito al meglio il flusso delle auto, dovuto in particolare alle quattro classi del Liceo Classico e alle tre del Linguistico,  tutte collegate con la docente di 56 anni di Pettorano sul Gizio. Tra venerdì e lunedì si svolgeranno i tamponi per la classe prima del Vico, dove un 14 enne è risultato positivo nella giornata di ieri. Inoltre altre segnalazioni di sospette positività sono arrivate dal Liceo Artistico e sarebbero riconducibili ad una festa celebrata nell’ultimo periodo. Ma in questo caso gli eventuali contagi devono essere accertati e definiti. Altre due classi sono state poste in isolamento fiduciario. Nessun contagio per le scuole sarebbe autoctono, nel senso che non avrebbe avuto origine in classe. Ma si stanno comunque applicando le misure del caso. La Dirigente del Polo Ovidio, Caterina Fantauzzi, dopo aver convocato il Consiglio d’Istituto, ha disposto di riprendere da domani la didattica in presenza, fatta eccezione per le dieci classi interessate da provvedimenti.  Insomma il virus torna a tenere tutti in fibrillazione. Salgono a 32 gli attuali positivi in Centro Abruzzo, a fronte di 3 guarigioni. L’asticella dei sorvegliati dalla Asl arriva a quota 54 mentre restano 3 i posti letto occupati per i pazienti dell’area peligno-sangrina.  Non si ferma la macchina dei vaccini: 154 dosi sono state inoculate a Sulmona ( 31 antifluenzali) e 122 a Castel Di Sangro.

Andrea D’Aurelio

MAPPA CONTAGI

Sulmona 8, Pettorano sul Gizio 4, Castel Di Sangro 4, Raiano 3, Pettorano sul Gizio 3, Pratola Peligna 2, Prezza 2, Rivisondoli 2, Roccaraso 1, Corfinio 1, Scanno 1, Pescasseroli 1, Introdacqua 1

Ricoveri in terapia intensiva 0

Ricoveri non in terapia intensiva 3

MAPPA VACCINI

Area peligno-sangrina 88317

Area Sulmona- Pratola 68058(+ 154 rispetto a ieri)

Lascia un commento