banner
banner

Proroga triennale e immediata riapertura delle piante organiche del personale amministrativo dei quattro Tribunali abruzzesi a rischio chiusura. E’ questo, in sintesi, il testo dell’emendamento al decreto Milleproroghe, già depositato, a nostra firma”. Lo annunciano i senatori di Fratelli d’Italia, Etelwardo Sigismondi e Guido Quintino Liris. “Il Milleproroghe è lo strumento adatto per riaffrontare la problematica dei nostri fondamentali presidi di giustizia – torna ad evidenziare Sigismondi – con l’obiettivo di centrare la definitiva soluzione, la cui discussione si è avviata con il recente incontro, del 20 dicembre scorso – ricorda – con il ministro Carlo Nordio ed il sottosegretario Andrea Delmastro Delle Vedove – e durante il quale è emersa la necessità di un maggior lasso temporale per addivenire alla migliore intesa”. “Il decreto Milleproroghe – precisa Liris – il cui iter è partito il 21 dicembre – esattamente un giorno dopo l’incontro con il Ministro e, dunque, con un tempo troppo ristretto per poter intervenire direttamente sul testo – è arrivato al vaglio del Senato il 3 gennaio e la prossima settimana sarà discusso nelle due commissioni permanenti, Bilancio – di cui sono membro – e Affari Costituzionali. Sono certo che, in fase di esame, la ratio della nostra istanza troverà unanimi le volontà politico-istituzionali”. “A chi in questi giorni – concludono i due parlamentari abruzzesi- ha tentato di innescare una strumentale polemica sull’assenza di tutela dei nostri Tribunali all’interno del Milleproroghe, facciamo sommessamente notare che, invece, come sempre, c’è programmazione, coerenza e concretezza”. Esprime soddisfazione il gruppo di Direzione Sulmona. “È con grande soddisfazione e gratitudine che apprendiamo dell’avvenuto deposito dell’emendamento al Decreto Milleproroghe riguardante la proroga triennale e immediata riapertura delle piante organiche del personale amministrativo dei quattro Tribunali abruzzesi a chiusura differita depositato a firma dei Senatori Liris e Sigismondi”- scrive Elisabetta Bianchi che aggiunge: “confidiamo che ora possa trovare la convergenza di tutte le forze politiche per dare nuova e risolutiva svolta alla salvaguardia della giurisdizione nel nostro territorio”

banner

Lascia un commento