banner
banner
banner

SULMONA – Arrestato convalidato e misura cautelare aggravata per il 17 enne fermato lo scorso 19 dicembre dalla Guardia di Finanza di Sulmona con un etto di fumo. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale dei minorenni dell’Aquila ha convalidato l’arresto in flagranza di reato e ha applicato la misura della permanenza in casa, equivalente agli arresti domiciliari, nelle more dell’ingresso in comunità. Sostanzialmente il giovane resisterà “recluso” nella sua abitazione fino all’individuazione di una struttura. Una misura aggravata quella del Tribunale che non ha inteso né revocare né alleggerire la permanenza in casa già in atto con i domiciliari, più che sufficiente per un giovanissimo di 17 anni secondo l’avvocato difensore. Il minore, rispondendo alle domande del giudice, aveva spiegato di aver ordinato la sostanza di tipo hashish su Instagram. Una tesi che non ha convinto il Gip. Il 17 enne era stato fermato sotto casa dalle Fiamme Gialle, che hanno operato unitamente alle unità cinofile. Dalla perquisizione personale erano stati rinvenuti 50 grammi di hashish. Analogo quantitativo era stato rinvenuto nel corso della perquisizione estesa al domicilio per un totale di un etto della stessa sostanza. I finanzieri si erano messi sulle tracce del giovane per un pacco che doveva arrivare a destinazione. Un giro probabilmente più ampio che ha spinto i giudici ad optare per l’ingresso in comunità. Nelle more della ricerca della struttura, il giovanissimo dovrà permanere in casa, quindi resterà agli arresti.

banner

Lascia un commento