banner
banner
banner

All’indomani delle esequie del sindaco di Bugnara, Giuseppe Lo Stracco, resta il vuoto incolmabile per la sua improvvisa e prematura scomparsa ma anche la comune e collettiva certezza di aver incontrato un primo cittadino, un uomo e un amico che ha lasciato il segno anzi il profumo del suo operato tra la gente. La sorella Nadia affida ad Onda Tg il grazie dei familiari e dipinge il tratto del “sindaco fratello” con una breve nota che pubblichiamo integralmente : In questi giorni di dolore senza fine mi sono resa conto di quanto Giuseppe fosse amato e stimato non solo come Sindaco, come dipendente delle Ferrovie, ma anche come amico e come uomo. Giuseppe per me era semplicemente mio fratello, il miglior fratello che io potessi desiderare: affettuoso, disponibile, allegro. Con lui sono cresciuta e con lui ho potuto ridere e piangere come accade in tutte le famiglie in cui l’amore tra fratelli è sempre al di sopra di tutto. Con lui e grazie a lui non mi sono mai sentita sola e non ho mai avuto paura di affrontare il domani, qualunque fosse. Non pensavo di perderlo, e non sono pronta a lasciarlo andare né ad affrontare il vuoto che mi si spalanca davanti.
Dovrò aggrapparmi ai ricordi, ma so che saranno tanti perché ci sarà sempre un luogo in cui qualcosa o qualcuno mi parlerà di lui. Voglio ringraziare tutti per la vicinanza dimostrata a noi familiari, altrettanto sincero è stato il suo affetto per ognuno di voi. Nadia

banner

Lascia un commento