banner
banner

SULMONA – Pronto un disegno di legge per la celebrazione del Bimillenario della morte del sommo poeta Ovidio. A presentare il progetto è stata questa mattina in conferenza stampa la senatrice Paola Pelino nella sede della Provincia dell’Aquila a Sulmona. Per il 2017, che viene formalmente dichiarato “anno ovidiano”, si prevedono una serie di progetti che ruotano attorno alla figura del poeta peligno. Saranno due comitati a gestire le celebrazioni, uno istituzionale e un altro scientifico, che dovrebbero avere a disposizione una somma di otto milioni di euro ripartita in due annualità ( 2017 e 2018). “ E’ una grande opportunità che voglio regalare alla mia città. Uno strumento importantissimo per rivitalizzare l’economia di Sulmona e del territorio e per dare sollievo anche all’occupazione”, commenta con soddisfazione la senatrice Il disegno di legge dovrà essere approvato prima dal Senato della Repubblica Italiana e poi dalla Camera. L’auspicio- annuncia Pelino- “ è che Ovidio 2017 divenga legge almeno per il mese di ottobre”. A lavorare al fianco della Pelino è stata la Presidente della Dmc Cuore dell’Appennino Anna Berghella che ha sottolineato come il disegno di legge “ è frutto di un lavoro di sinergia del territorio, nato dal tavolo delle opportunità. Un grande passo in avanti per far assurgere il brand Sulmona ad una internazionalità che fino ad ora non siamo riusciti ad avere”. Per il candidato sindaco di Forza Italia, Elisabetta Bianchi il disegno di legge “rappresenta un ottimo risultato dello sforzo competente della cittadinanza attiva e operosa”. Nel progetto sono previste iniziative di sostegno ad attività formative e culturali come il Certamen Ovidianum Sulmonense; iniziative di recupero , ristrutturazione e manutenzione dei siti ovidiani come Spazio Ovidio, il Tempio di Ercole Curino, il parco archeologico. Non mancherà lo storico gemellaggio con Tomi e altri appuntamenti che hanno a che fare con il mondo del festival, teatro e del cinema. Nel comitato saranno coinvolte alte cariche dello stato come il Presidente del Consiglio dei Ministri, Ministro dell’Istruzione e dei Beni Culturali. Nel comitato scientifico potrebbero prendervi parte Gianni Letta e Franco Marini che lo scorso 18 dicembre, grazie all’interessamento dell’ex Presidente del Consiglio Comunale di Sulmona Franco Casciani, ha decretato il Bimillenario ovidiano anniversario di interesse nazionale. Un’opportunità che Sulmona non può lasciarsi scappare.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento