banner
banner

SULMONA – Cinquecento marciatori, alcuni provenienti anche da Cuneo e da gran parte d’Italia, sono partiti stamane da Sulmona per la sedicesima edizione del Sentiero della Libertà, trekking sui sentieri della Majella in ricordo dei prigionieri e dei partigiani. Con ombrello e kiwai e con il sorriso sulle labbra stanno percorrendo il lungo itinerario che gli porterà lunedi 25 aprile a Casoli. Una partenza benedetta dalla pioggia che non ha scoraggiato I marciatori. “Gli auspici sono quelli di una marcia condivisa, di rinsaldare i legami di amicizia, di ritrovare quei valori che spinsero tantissime persone a battersi per la libertà“,ha sottolineato Maria Rosaria La Morgia, Presidente dell’associazione Freedom Trail. Alla cerimonia di apertura in piazza XX Settembre erano presenti, fra gli altri, il Commissario Prefettizio del Comune di Sulmona Giuseppe Guetta , il Presidente della Provincia dell’Aquila Antonio De Crescentiis e il sindaco di Campo di Giove Giovanni Di Mascio. In prima fila al taglio del nastro anche un sopravvissuto degli ufficiali della Brigata Maiella, Gilberto Malvestuto, con i suoi 95 anni.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com