banner
banner
banner

SULMONA – Più fondi strutturali per le aree interne a differenza della vecchia programmazione, importanti investimenti sul comparto turistico-culturale e attenzione altissima sul tema del lavoro. L’assessore regionale alle aree interne Andrea Gerosolimo comincia a tirare le somme del 2016, in attesa della conferenza stampa di fine anno. “Per la prima volta abbiamo indirizzato i fondi strutturali della programmazione 2014-2020 in modo esclusivo sulle zone interne e sulle aree di crisi complesse e non, fra cui rientra anche Sulmona”- ricorda l’assessore. Un segnale molto importante per Gerosolimo che non manca di sottolineare come “nella vecchia programmazione il 70% dei fondi della Comunità Europea andava a finire sulla costa, a dispetto delle aree interne”. Per il rilancio del turismo sono arrivati 13 milioni ( 12 dal Masterplan e 1 dal Ministero) per l’Abbazia Celestiniana di Sulmona che sarà un punto di riferimento per la Regione Abruzzo. Un occhio di riguardo c’è stato anche per le zone montane come ad esempio i 28 milioni stanziati per il collegamento multimodale Scanno-Roccaraso. Sul tema dell’occupazione tira già aria di record per il bando “Garanzia Over” che solo nelle prime 24 ore ha registrato 335 richieste da parte di aziende abruzzesi. Con l’avviso si butta un occhio ai disoccupati di lunga durata, quelli di età dai 30 anni in su, con particolare attenzione ai cinquantenni espulsi dal mondo del lavoro. La dotazione finanziaria di “Garanzia Over” ammonta a 4,7 milioni di euro, di cui 3,2 destinati a lavoratori che risiedono in zone svantaggiate della regione. Come è stato questo 2016 per le aree interne? Se ne parlerà meglio nei prossimi giorni nel corso di un incontro con la stampa.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento