banner
banner

Giornata conclusiva per le gare riservate alla competizione Pista dei Campionati Europei di Pattinaggio Corsa dell’Aquila. Da domani 8 settembre la manifestazione si sposterà sull’anello asfaltato dell’Aeroporto dei Parchi di Preturo per le gare del Campionato Strada che proseguirà fino a venerdì 9, per poi lasciare spazio al gran finale, con la Maratona cittadina dell’11 settembre.

Sono 5 le medaglie d’oro e 3 quelle di bronzo portate a casa dai ragazzi del CT Massimiliano Presti. 

La pescarese Asja Varani, già vincitrice di due titoli europei in questi Campionati, centra la terza vittoria in tre giorni, nella 3000 m senior americana donne. L’atleta è ancora protagonista, con le altre pattinatrici azzurre, Veronica Luciani, Melissa Gatti e Sophie Luisa Wollaway. Nella finale che chiude il Campionato Pista, la staffetta italiana si impone in una sfida tiratissima con il Belgio, vinta solo all’ultimo centimetro disponibile e solo per 5 centesimi di secondo, proprio con la Varani a tagliare il traguardo prima e a permettere alle azzurre di conquistare il titolo europeo, davanti al Belgio e alla Francia.

Il secondo bronzo continentale di giornata della nazionale italiana arriva nella 3000 m americana Junior maschile. La staffetta composta dal pattinatore di Martinsicuro, il teramano Leonardo De Angelis e dai campioni europei Leopoldo La Rosa e Riccardo Ceola centra il terzo posto dietro la Spagna, oro. La Francia deve accontentarsi dell’argento. Ancora medaglie per i nostri colori e ancora una volta quella più pesante, l’oro, conquistato dalle ragazze nella 3000 m americana junior. Ilaria Carrer, Giulia Presti e Camilla Beggiato si laureano campionesse europee prevalendo sulla nazionale francese e sulle olondesi.

Nell’altra 3000 m americana senior uomini arriva un’altra medaglia, quella di bronzo, grazie agli azzurri Duccio Marsili, Vincenzo Maiorca, Giuseppe Bramante, in una gara dai contenuti tecnici elevatissimi, vinta dalla Francia che riesce a spuntarla sul Belgio, con in pista molti dei più forti interpreti della disciplina, come Valentin Thiebault e Bart Swings, campione olimpico ai Giochi Invernali di Pechino.

Gara tiratissima quella dei 1000 m sprint senior donne e altro oro per l’Italia. Ritmo forsennato fin da subito, con la francese Marie Dupy che detta i tempi fino all’ultima curva, dove esce a sorpresa dal gruppo l’azzurra Veronica Luciani che ha la meglio su tutte, interpretando magistralmente il rettilineo finale e aggiudicandosi il titolo continentale, proprio davanti alla Dupy e alla austriaca Vanessa Herzog.

L’altra 1000 m sprint senior uomini regala il bronzo ai nostri colori, quello di Giuseppe Bramante. Una gara che vedeva ai blocchi di partenza pattinatori capaci di vincere in carriera titoli nazionali, mondiali ed europei, veri specialisti della disciplina. Il pluricampione azzurro centra il terzo posto nella prova vinta dallo spagnolo Sebastian Guzman, davanti al francese Valentin Thiebault. Non finiscono di stupire i ragazzi della nostra nazionale e di conquistare medaglie d’oro. È infatti Manuel Ghiotto il nuovo Campione europeo nella 1000 m sprint Junior maschile. Argento e bronzo per gli spagnoli Alejandro Cortes e Manuel Taibo. Leonardo Bossi conquista per l’Italia un’altra medaglia d’oro. Nella 1000 m Sprint Youth maschile   l’azzurro si aggiudica il titolo continentale sul danese Magnus Jeppeser Normann e sullo spagnolo Jorge Vega. Giornata di riposo quella odierna, in attesa delle competizioni Strada e Maratona.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com