banner
banner
banner

Grazie al progetto ‘Solo posti in piedi. Educare oltre i banchi’, si è giunti all’inaugurazione stamani della ludoteca comunale ‘Il piccolo mondo’. Progetto selezionato dall’impresa sociale ‘Con i bambini’ nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Partito ufficialmente nell’autunno del 2018, il progetto ha visto coinvolte nove associazioni culturali aquilane che hanno tenuto laboratori creativi e lezioni a sorpresa (concordate con gli insegnanti), open day, corsi pomeridiani gratuiti di varie discipline (dalla danza al teatro, dalla robotica ai linguaggi dell’audiovisivo) e eventi in piazza, come quello tenutosi il 1° giugno 2019 a piazza Duomo, quando 800 bambini diedero vita alla grande scritta animata “Tutti per uno, una ludoteca per tutti”.In questi tre anni, Solo posti in piedi ha visto svolgersi centinaia di attività, dentro e fuori le scuole. La ludoteca “Il piccolo mondo” sorge nell’ex serra del Parco del Sole ristrutturata a seguito dell’intervento di riqualificazione che ha interessato il Parco di Collemaggio.Sarà un luogo di gioco ma anche di formazione, uno spazio concepito, organizzato e arredato (grazie al contributo dell’associazione ViviamoLAQ) a misura di bambine e bambini, ragazze e ragazzi, per dar loro la possibilità di divertirsi e socializzare attraverso un ampio ventaglio di attività, che si svolgeranno alla presenza di genitori e educatori.La struttura, grande all’incirca 80 metri quadri e dotata anche di un ampio spazio circostante, è stata concessa in comodato d’uso gratuito alle associazioni che gestiranno la ludoteca nei primi mesi di vita. Sia lo statuto che il regolamento, nonché il calendario delle attività, sono stati scritti al termine di otto incontri partecipativi che si sono svolti la scorsa primavera sotto il coordinamento della professoressa Lina Calandra, docente di Geografia all’Università dell’Aquila.ludoteca1

Presenti, alla conferenza stampa di inaugurazione, gli assessori comunali Fabrizio Taranta (Ambiente) e Francesco Cristiano Bignotti (Politiche sociali e educative); Cecilia Cruciani, presidente dell’associazione Brucaliffo; Roberto Marotta, vice presidente della Fondazione Carispaq, una delle fondazioni bancarie che hanno finanziato il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile; il professor Alessandro Vaccarelli, docente di Pedagogia all’Università dell’Aquila; Stefania Ziglio, coordinatrice del progetto; le dirigenti scolastiche e i referenti degli istituti comprensivi coinvolti. “Da oggi le famiglie aquilane potranno usufruire di un nuovo servizio comunale per i propri figli, che permette di vivere un ventaglio di esperienze di supporto e di accrescimento dei percorsi scolastici ed al contempo di contrasto alla povertà educativa” ha dichiarato l’assessore comunale alle Politiche sociali e educative Francesco Cristiano Bignotti “Il regolamento della ludoteca, approvato dal Consiglio ed elaborato tramite un lungo e complesso percorso di partecipazione, dà la garanzia che questo servizio sia strutturale e non passeggero. Questa ludoteca comunale proietta la città dell’Aquila tra le più all’avanguardia del centro sud per quanto riguarda il contrasto alla povertà educativa tramite il gioco, i laboratori artistici, la comunicazione e la fusione con il territorio ed il tessuto associativo. Da ottobre inizieranno le riunioni della consulta comunale della povertà educativa per redigere il programma educativo del servizio. Voglio ringraziare tutte le associazioni che fanno parte del progetto Solo posti in piedi, le scuole, l’università e gli uffici comunali che hanno seguito passo passo la realizzazione di questo importante obiettivo per la città.”

ludoteca2“Nel momento stesso in cui l’assessore Bignotti mi ha parlato di questo progetto così importante, che vede il coinvolgimento di più istituti scolastici, università e associazioni del territorio” ha affermato l’assessore comunale all’Ambiente Fabrizio Taranta “abbiamo subito pensato ad un luogo che non solo potesse essere idoneo, ma anche centrale e in un certo senso simbolico. la struttura dell’ex serra del Parco del Sole ci è sembrata la più idonea, sia per le caratteristiche stesse della struttura, sia perché offre la possibilità di svolgere attività anche all’aperto. Si trova poi all’interno del Parco del Sole, uno dei più amati e frequentati della città, all’interno del quale abbiamo cercato di dedicare spazi a più generi di attività e fasce di popolazione (da ultimo la parte dedicata alla terza età). La possibilità di poter svolgere anche attività ludico-ricreative e formative è un valore aggiunto a beneficio di tutta la nostra comunità, nello stesso tempo offre anche a tutti coloro che parteciperanno a questo progetto importanti momenti di socialità”.

“La Fondazione Carispaq, che da sempre finanzia le iniziative delle associazioni del terzo settore del territorio” ha ricordato Roberto Marotta “contribuisce a sostenere anche, con le proprie donazioni, il Fondo nazionale di contrasto alla povertà educativa minorile, al quale poi le associazioni sono invitate ad accedere. Questo progetto, in virtù della sua sostenibilità e della sua credibilità, è stato tra i primi a ottenere il finanziamento. Mi congratulo con le associazioni e con l’amministrazione comunale anche per la scelta della sede, perché il Parco del Sole è un luogo frequentato tutti i giorni da migliaia di bambini e famiglie e va custodito con cura e attenzione”.

La ludoteca, alla quale possono accedere tutti i bambini e le bambine dai 6 anni in su, sarà aperta il mercoledì dalle 17:30 alle 19:30, il venerdì dalle 16 alle 19:30, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Per informazioni, è possibile rivolgersi alla segreteria durante gli orari di apertura, visitare la pagina Facebook di Solo posti in piedi (Spinp – Solo posti in piedi) oppure scrivere all’indirizzo mail solopostinpiediaq@gmail.com

banner

Lascia un commento