banner
banner

Al termine della conferenza delle Regioni, l’assessore regionale all’istruzione Piero Fioretti dichiara che c’è ancora indecisione e poca chiuarezza sia sull’organizzazione dei trasporti che sulla riapertura delle scuole. Per l’Abruzzo sui 43 milioni di fondi aggiuntivi richiesti per il personale ne sono stati coperti solo 17. Inoltre, i banchi arriveranno ad ottobre. Non si sa poi come si rimpiazzeranno i professori che non rientreranno e coloro che saranno postivi ai test. E’ una situazione che il Governo ha affrontato con leggerezza dilatando i tempi nel tentativo di scaricare le responsabilità sui territori”, conclude l’assessore regionale abruzzese.

Marsilio dal suo canto afferma che lunedi si prenderà una decisione ma appare sempre più fondata l’ipotesi di slittare la riapertura al 24 settembre.

Alla domanda sul possibile carico dei mezzi all’80%, la Ministra De Micheli ha risposto: “Abbiamo già presentato un documento tecnico alle Regioni e la riunione tecnica è stata una riunione positiva, anche se ci sono ancora alcune questioni che vanno approfondite. Ho molto rispetto del lavoro delle Regioni. Noi vogliamo dare risposte sicure, ci siamo mossi nell’equilibrio. Il Covid è una roba talmente bastarda che ci deve fare capire che la decisione di 6 mesi fa non può essere la stessa dei prossimi. Dobbiamo tenerci flessibili per le scelte che andremo a fare, quella di aprire la scuola è la scelta per eccellenza”.

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com