banner
banner

SULMONA – “Porteró la vicenda all’attenzione del Consiglio comunale e chiederó a tutte le amministrazioni della Valle Peligna, della Valle del Sagittario e dell’Alto Sangro di adottare un atto che blocchi questo scempio ambientale ed economico. Non c’é spazio per trattare. É ora di dire no a un progetto folle ed inutile che di fatto prevede la cancellazione di un intero territorio”. Questa la posizione del sindaco di Sulmona Annamaria Casini sulla variante autostradale dell’A25. Irremovibile sulla vicenda la Casini dichiara guerra all’imprenditore Toto. “Ora basta. Non è accettabile che l’avvicinamento di dieci miseri minuti tra Roma e Pescara passi come uno schiacciasassi su un ambiente che dobbiamo preservare e sulle speranze di intere comunità della Valle Peligna, Valle del Sagittario e dell’Alto Sangro”. “Abbiamo chiesto anche il parere di geologi che hanno illustrato i grandi rischi di realizzare tunnel e gallerie a ridosso delle principali faglie sismiche della nostra area. Altro che Autostrada dei Parchi – continua Annamaria Casini – questo progetto cancella di fatto ogni possibilità di accesso al Parco nazionale della Majella, senza dimenticare che la zona industriale di Sulmona, area in profonda crisi, sará completamente tagliata fuori dalla connessione autostradale. Un’idea killer quella del gruppo Toto che spegnerebbe così ogni speranza di rilancio con nuove attività economiche, mettendo a serio rischio la competitività di quelle esistenti”. Inizia la battaglia con Sulmona che scende in campo per un progetto che oltre ai danni economici e ambientali, secondo Casini avrebbe delle ripercussioni anche sull’ospedale di Sulmona.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com