banner
banner

CASOLI – Nel suo tour propaganpolitico, l’assessore alla sanità Nicoletta Verì, stamane, a Casoli, ha incontrato i sindaci del Sangro-Aventino presso il Presidio sanitario. Incontro organizzato da Massimo Tiberini, componente del Comitato ristretto dei sindaci della Asl Lanciano Vasto Chieti. C’erano poi il direttore generale dell’Azienda sanitaria locale, Thomas Schael, il direttore sanitario, Angelo Muraglia, il direttore del Pta di Casoli, Fioravante Di Giovanni, e l’assessore regionale all’Urbanistica, Nicola Campitelli.

L’assessore Verì ha appoggiato le richieste degli amministratori di dare più assistenza e più qualità al territorio. Ha molto apprezzato il modello di Casoli come giusto contesto per trovare nuove soluzioni organizzative.

Dall’emergenza covid si può trarre insegnamento per protocollare un sistema rivelatosi efficace per agevolare la vita dei residenti delle aree interne. In Regione, è quanto afferma la Verì, si sta lavorando alla stesura di un piano di potenziamento delle rete Covid-19 riferita al territorio, ben consapevoli del ruolo fondamentale dei servizi assistenziali.

Tra le richieste dei Comuni anche quella di un elisoccorso notturno, ma pare ci saranno su questo novità entro il fine settimana.

I Sindaci del Sangro-Aventino presenti, apprezzando moltissimo il ruolo svolto dal Pta nel territorio, ne hanno chiesto il riconoscimento di progetto pilota regionale e il potenziamento attraverso l’attivazione di una Casa della salute di alta complessità, Hub di cure primarie.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com