banner
banner

SULMONA – L’ondata estiva tira i remi in barca con i numeri pressocchè sovrapponibili. La scorsa settimana, a quest’ora, venivano annotate 32 positività sui registri Asl. Lo scorso 26 agosto nel bollettino comparivano 34 casi. Mentre oggi, sul territorio peligno-sangrino, si contano 33 nuovi casi distribuiti sui vari centri del comprensorio: 10 Sulmona, 6 Roccaraso, 4 Anversa degli Abruzzi, 3 Pratola Peligna, 2 Castel Di Sangro, 2 Pettorano sul Gizio, 1 Corfinio, 1 Goriano Sicoli, 1 Castel Di Ieri, 1 Pacentro, 1 Introdacqua e 1 Pescasseroli. La curva epidemiologica sembra stabilizzarsi dopo un’estate che ha tenuto filo da torcere agli addetti ai lavori e alle statistiche. L’odierna rilevazione segna una “media” perfetta dei contagi refertati negli ultimi 14 giorni. Un segnale che fa ben sperare in ordine ad una stabilizzazione dello scenario epidemiologico che ora si prepara alla “sfida” del rientro in classe. L’anno scolastico è partito già da qualche giorno sul territorio peligno-sangrino con l’ avvio delle attività didattiche al liceo quadriennale mentre oggi la campanella è suonata per gli studenti dell’istituto Radice Ovidio. Tuttavia la gestione del virus in classe è stata alleggerita già dallo scorso 1 aprile poiché vengono isolati solo i casi accertati. Intanto, nell’elenco dei nuovi casi, compare anche un detenuto recluso nel penitenziario peligno. Per cui il virus, anche a fine estate, continua a scavalcare le sbarre del carcere di massima sicurezza. Sulmona mantiene la maglia nera con i contagi a due cifre mentre un nuovo fronte si ipotizza ad Anversa. Complessivamente sono 1177 gli attuali positivi sul territorio a fronte di appena tre degenti. Tutti in area medica.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com