banner
banner

RAIANO – A Raiano i ladri non lasciano ma raddoppiano. Altri tre colpi dei topi di appartamento questa notte nel centro peligno, di cui due andati a segno in viale dell’agricoltura. I banditi avrebbero fatto irruzione prima in un’abitazione della zona, dove sono entrati verosimilmente dalla finestra visti i segni di scasso, per poi spostarsi nel vicino ristorante, forzando la serratura. Non trovando i gioielli, sono fuggiti con un bottino pressocchè magro. A casa di una coppia, tra l’altro congiunti del proprietario dell’attività, avrebbero rubato 160 euro dal portafoglio di un anziano di 73 anni. Mentre al ristorante avrebbe svuotato il fondo cassa. Circa 450 euro. Questa volta, a differenza di quanto avvenuto lo scorso venerdì, non avevano il “buco” nello stomaco. Per cui non ci sarebbe stato tempo per lo spuntino. La nota di colore riguarda l’ammanco delle chiavi nell’attività. Per cui si procederà a cambiare le serrature. Ad accorgersi del furto sono state le vittime, questa mattina. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della locale stazione per i rilievi di rito. Purtroppo sia la casa che il ristorante non sono coperti da telecamere di videosorveglianza. Nell’ultimo periodo avevano provveduto ad abbonarsi con la vigilanza privata. Ma nonostante i controlli a tappeto, i ladri sembrano aver messo le radici nel centro peligno dove l’evoluzione e l’abitualità del fenomeno cominciano a preoccupare. Sempre in nottata si sarebbe registrata una terza incursione in altra abitazione dove i malviventi, dopo aver fatto qualche danno, sarebbero stati disturbati. Solo scorso venerdì erano state svaligiate tre abitazioni, tra cui una appartenente ad un maresciallo dei Carabinieri. In quel caso i banditi erano stati ripresi dalle telecamere. Le indagini non si fermano ma nemmeno i furti.

Lascia un commento