banner
banner

SULMONA – Tracciati, in famiglia e già in sorveglianza. Sono 5 i nuovi casi di Covid-19 messi a referto dalla Asl nella giornata dell’11 settembre: 2 Scanno, 1 Sulmona, 1 Raiano e 1 Castel Di Sangro. In città è risultata positiva una 33 enne, infermiera  in servizio nell’ospedale di Sulmona. Nel borgo lacustre di Scanno, dove il contagio non dà alcun segnale di tregua, sono risultati positivi una 34 enne e un 76 enne, legati ai nuclei familiari che hanno contratto l’infezione da Covid-19 negli ultimi giorni. Schizza l’indice di incidenza in forza dei 22 attuali positivi in relazione alla popolazione residente. L’impennata risulta comunque contenuta alle famiglie coinvolte e resta sotto il controllo del tracciamento. Contagio tracciato anche a Raiano che mette a referto il caso di una 67 enne, legata al 73 enne ricoverato nei giorni scorsi. In sorveglianza anche una 22 enne residente a Castel Di Sangro, rientrata dall’Albania, che chiude il cerchio dei nuovi positivi. Un contagio contenuto, in linea con i numeri del sabato. Nelle prossime ore arriveranno i referti dei 130 tamponi svolti ieri. Un dato più alto della media, segno che la rete del tracciamento si è estesa dopo la catena dei contagi in famiglia che ha fatto alzare anche il numero dei  casi settimanali accertati. Dai 24 della scorsa settimana si è passati ai 39 di quella attuale, anche se manca ancora un bollettino all’appello. Il dato rassicurante arriva dal totale degli attuali positivi e dei sorvegliati sul territorio che scendono rispettivamente a 140 e 260. Nelle ultime ore c’è stato il balzo di guariti, ben 28, di cui 9 a Sulmona. Meno confortante il dato dei ricoveri che continua a salire. Nell’elenco si è aggiunta in nottata una 87 enne di Sulmona, vaccinata con due dosi, che ieri è stata colta da un malore in casa e trasportata in ospedale per accertamenti. Presa in carico nell’area grigia del nosocomio è stata tenuta in osservazione dai sanitari. La Tac non ha evidenziato una polmonite né un quadro clinico critico. E’ stato comunque disposto il ricovero a titolo precauzionale presso il reparto malattie infettive dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila. Salgono a 9 i posti letto occupati per i pazienti dell’area peligno-sangrina. Nessuno dei quali in terapia intesiva.E’ partito infine il conto alla rovescia per il rientro tra i banchi con il week end di prevenzione tra screening e vaccini. Il centro vaccinale dell’Incoronata, dove sono 86 le inoculazioni programmate, resterà aperto fino alle 17 di oggi e domani per l’open day riservato alle scuole. Anche per lo screening c’è tempo fino alle 18,30 ( a Sulmona) e alle 19 (a Pratola), dove si è registrata finora un’affluenza maggiore.

Andrea D’Aurelio

MAPPA CONTAGI( DA AGGIORNARE)

Sulmona 45, Scanno 22, Pescasseroli 18, Pratola Peligna 12, Roccaraso 9, Raiano 9, Opi 8, Pacentro 6, Ateleta 4, Castel Di Ieri 3, Introdacqua 3, Castel Di Sangro 2, Pescocostanzo 1, Rivisondoli 1, Secinaro 1, Castelvecchio Subequo 1, Gagliano Aterno 1

Ricoveri in terapia intensiva 0

Ricoveri non in terapia intensiva 9

MAPPA VACCINI

Area peligno-sangrina 83060

Area Sulmona- Pratola 63365 ( + 86 rispetto a ieri)

Area Castel Di Sangro 19.695 (+ 0 rispetto a ieri)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com