banner
banner
banner

SULMONA – Il sondaggio diffuso dai civici è inattendibile secondo la coalizione di centrodestra che rilancia sulle ultime proiezioni legate alle elezioni comunali del prossimo 3 e 4 ottobre. “Puntualmente, appena conosciuto del sondaggio della Format Research che collocava Vittorio Masci al primo posto nel gradimento degli elettori, ponendo solo al terzo, e ben distante, il candidato delle liste civiche Andrea Gerosolimo questi, sentendosi franare la terra sotto i piedi ha immediatamente reso noto altro sondaggio, effettuato da tale società Digis srl, che lo vedrebbe in gran vantaggio. La inattendibilità del sondaggio è palese” osserva il centrodestra- “la Digis srl, società peraltro nemmeno iscritta, a differenza della Format Research, alla Associazione di categoria dei principali istituti di mercato, ha effettuato il suo sondaggio 3 giorni prima  della presentazione delle liste, quando non erano ancora definiti i candidati sindaco, gli schieramenti e le liste che li sostenevano, né i candidati al Consiglio Comunale. In buona sostanza un sondaggio al buio, a differenza di quello della Format Reasearch, che è stato fatto alla metà di settembre, in piena campagna elettorale, e quando ai cittadini tutti questi dati erano finalmente noti e potevano dare le loro indicazioni”. “Il sondaggio Format Research non è stato commissionato dal Centro Destra”- chiariscono i partiti- “che ha solo provveduto a rilanciarlo non appena saputo della sua pubblicazione presso l’autorità di garanzia, e la neutralità è comprovata dal fatto che nelle preferenze dei voti sulle liste la prima di esse è una formazione di centro sinistra. Aggiungiamo infine che la società Digis è la stessa cui Gerosolimo affidò il sondaggio sulle scorse elezioni di Pratola Peligna, dove, e non a caso, la detta società di indagine di mercato collocò al primo posto la candidata Tomassilli, che era sostenuta proprio da Gerosolimo, e perdente il candidato di centro destra Antonella Di Nino. Tutti sanno come è andata. Di Nino eletta Sindaco e la candidata di Gerosolimo addirittura terza” ricorda il centrodestra che conclude: “lo stile è sempre lo stesso, ma abbiamo la certezza che i cittadini hanno compreso e bocceranno, senza alcun dubbio, il tentativo dell’ex assessore regionale di scalata al potere della città, perché fare politica è preoccuparsi dei bisogni delle persone e trovare soluzioni, e non deve essere un mestiere per la vita”. (a.d’.a.)

banner

Lascia un commento