banner
banner

SULMONA – Da due anni attende la consegna dell’ultimo alloggio, dopo aver presentato regolare domanda agli uffici comunali. Come lui, un anziano di Sulmona che torna ad alzare la voce per le lungaggini burocratiche relative all’assegnazione dei loculi cimiteriali, altri 199 utenti che si sono messi in fila e attendono la graduatoria dagli uffici di Palazzo San Francesco. “C’è il rischio che prima arriva il decesso e poi mi danno il loculo”- interviene il sulmonese in preda all’ironia. La graduatoria per l’assegnazione di duecento alloggi, stando all’elenco di priorità del Comune, dovrebbe arrivare fra giugno e luglio. Ad annunciarlo fu l’assessore comunale Stefano Mariani quando aveva la delega ai servizi cimiteriali, passata da poco nelle mani di Alessandro Bencivenga. Ma i tempi per predisporre la graduatoria in questione potrebbero allungarsi dal momento che la funzionaria preposta prenderà un periodo di aspettativa. Dalla graduatoria all’assegnazione passerà ovviamente altro tempo con gli utenti che sono stanchi di aspettare. Per il cimitero comunale l’amministrazione stava lavorando anche su un’operazione di restyling delle cappelle gentilizie oltre che sull’operazione sicurezza che prevede l’arrivo di altre telecamere. Ma l’obiettivo è anche quello di abbattere le barriere architettoniche e agevolare l’accesso dei disabili mediante delle carrozzelle che saranno poste all’ingresso per evitare l’ingorgo delle auto all’interno del luogo santo. Ma sui tempi di attuazione dei vari progetti permane il punto interrogativo.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com