banner
banner
banner

SULMONA – Marcello Soccorsi e Giovanni D’Amario. Questi i due nomi individuati dall’assemblea dei portatori d’interessi che si è riunita nel pomeriggio nell’ex Casa Santa dell’Annunziata. Uno era stato proposto da Sbic alla vigilia dell’appuntamento. “Esprimo soddisfazione per l’ individuazione dei nuovi membri Cda dell’Asp n 2, realtà a cui Sulmona e i sulmonesi sono molto legati. Abbiamo operato con determinazione e particolare impegno, per non deludere le aspettative dei cittadini in merito al futuro della ex Casa Santa dell’Annunziata”- rimarca il sindaco Annamaria Casini che spiega di aver “incontrato il consigliere comunale di Sbic Maurizio Balassone e il portatore d’interesse Consigliere comunale di minoranza Antonio Di Rienzo, per condividere la proposta sulla nomina del nuovo Cda. In questo momento così delicato riteniamo giusto condividere la responsabilità nella gestione di un Ente così importante per tutto il territorio, aprendo a proposte autorevoli, anche provenienti da altre forze politiche, al fine di individuare figure rappresentative ed idonee per risollevare le sorti e l’immagine della più antica istituzione della nostra città”. Tre ore di confronto a porte chiuse dove l’assemblea dei portatori d’interesse ha incontrato anche i consiglieri dimissionari e il Direttore dimissionario prima dell’incontro formale. Fuori, a presidiare la zona, la Polizia Municipale. Resta da sciogliere il nodo della Presidenza anche se circola con insistenza il nome dell’avvocato sulmonese Armando Valeri ma l’ultima parola spetta alla Regione che dovrà adottare una delibera di Giunta per ratificare la nomina dei due consiglieri individuati e quella del Presidente e ricomporre così il Cda.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento