banner
banner

SULMONA –  Carenze igienico-sanitarie nel  Day Hospital oncologico dell’ospedale di Sulmona sono state rilevate dai Carabinieri del Nas di Pescara nell’ambito dei controlli connessi alle festività ferragostane e all’emergenza Covid-19, utili a verificare, anche in questi giorni di caldo record, l’appropriatezza delle cure somministrate alle fasce deboli e del benessere dei pazienti fragili che debbono ricorrere a cure ospedaliere, hanno ispezionato 15 unità operative e ambulatori dei presidi ospedalieri della Regione Abruzzo.  Nelle stanze di infusione  del nosocomio cittadino, stando a quanto rilevato dai Nas, è stata rilevata una temperatura superiore ai 30°C, con serrande abbassate e luci spente, nonostante la presenza di pazienti chiaramente fragili in condizioni microclimatiche che non assicuravano il cosiddetto “benessere termico” con elevato disagio termo igrometrico; inoltre parte delle pareti e dei soffitti erano ammalorate da pregresse infiltrazioni di acqua e muffe. Nei confronti del Day ospital, collocato nell’ala vecchia del presidio ospedaliero, è scattata la segnalazione amministrativa ed  all’autorità sanitaria preposta.  Sono state  avviate le procedure per il trasferimento nella Sala Utic dell’ala Bolino. Le operazioni si svolgeranno a breve, probabilmente nel fine settimana, onde evitare di recare disagi all’utenza.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com