banner
img-20220624-wa0078

SULMONA – Avrebbero dato il “pacco” al corriere della droga, pagando con carta straccia, per poi costringerlo a consegnare il borsone pieno di droga. Sono accusati anche di rapina i tre giovani sulmonesi, fermati ieri della Guardia di Finanza, nell’ambito di una vasta operazione antidroga che ha portato all’arresto di 4 persone. L’udienza di convalida sarà celebrata verosimilmente nella giornata di lunedì. Le accuse a carico di M.B, L.P. e F.D.I sono traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, rapina, falsità materiale( per aver camuffato la targa dell’autovettura), e intralcio alla giustizia. Un castello accusatorio solido che ingloba anche la rapina ma la misura cautelare sarebbe scattata a prescrindere, come spiegano gli inquirenti e gli addetti ai lavori. Dalla ricostruzione dell’episodio si è appreso che militari della compagnia della guardia di Finanza di Sulmona, nel corso di attività dedicata, tra Popoli e Bussi sul Tirino, al termine di un’attività di pedinamento ed osservazione nei confronti di tre persone residenti a Sulmona, li hanno sorpreso i al momento dell’acquisto dello stupefacente da un soggetto residente a Ferentino. I tre hanno cercato di disfarsi un borsone con dentro 16,300 kg di hashish e una pistola “scacciacani”, hanno speronato l’autovettura della Guardia di Finanza, che ha riportato solo lievi danni. A seguito del rocambolesco inseguimento da parte di altre tre pattuglie della Guardia di Finanza, già presenti sul posto, e di un’autovettura della locale stazione dei carabinieri, di passaggio, i sospetti venivano bloccati e assicurati alla giustizia.Le successive attività di perquisizione domiciliare consentivano di rinvenire e sottoporre a sequestro ulteriori 20 grammi di hashish e un bilancino di precisione. Su disposizione di Marina Tommolini, PM di turno presso la Procura della Repubblica di Pescara, tutti i quattro soggetti sono stati tratti in di arresto – tre in carcere e uno ai domiciliari – per violazione
all’art. 73 del DPR 309/90. L’operazione ha scosso il piccolo centro di Bussi come dimostrano le immagini successive della cattura, pubblicate da questa testata.

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Per continuare ad utilizzare il sito bisogna consentire i cookie maggiori info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close