banner
banner

PRATOLA PELIGNA – Far partecipare, anche da remoto, il Presidente della Provincia e il tecnico, Paolo Petrella, al consiglio comunale straordinario convocato alle 15 di domani 8 settembre. La richiesta formale è stata avanza dal consigliere comunale, Vincenzo Margiotta. “L’argomento da chiarire – scrive Margiotta – in particolare, è relativo alle diverse conclusioni rassegnate dal Presidente della Provincia che nella nota del 26 agosto 2022 dichiara la scuola “…agibile per uso scolastico…” e la seconda relazione del Dott. Ing. Paolo Petrella che, invece, dichiara necessario “…l’adeguamento statico della struttura al fine di conseguire i livelli di sicurezza necessari per il normale svolgimento delle attività scolastiche previste all’interno della struttura…”. La richiesta di delucidazioni fa riferimento proprio a quella missiva attraverso la quale la Provincia puntualizzava che “i dati emersi dalla verifica sono da intendersi nei limiti di legge che consentono il mantenimento dell’agibilità del plesso scolastico idoneo allo svolgimento delle attività scolastiche”. Nella stessa lettera, indirizzata a Prefetto, Dirigenza scolastica e Comune di Pratola si evince che “l’ing. Petrella rappresentava la propria disponibilità a poter eseguire ulteriori approfondimenti, consistenti nella esecuzione di saggi su alcuni punti, che potrebbero implementare i valori altrimenti notevolmente ridotti dal sistema di calcolo. In altri termini le indicazioni mirano ad approfondire il livello di conoscenza della struttura in quanto esistono delle criticità localizzate che potrebbero financo essere risolte con interventi di lieve entità”. Questi sono partiti solo in tarda mattinata poiché alle 12 circa poiché Provincia e società incaricata hanno definito le modalità. I carotaggi dureranno almeno due giorni e gli addetti ai lavori escludono che le risultanze saranno pronte per il Consiglio Comunale. Se il tempo si conferma sempre più tiranno e uno slittamento della prima campanella è pressocchè scontato, appare evidente che esiste un forte contrasto tra la perizia originaria del tecnico che parla di “scuola non adeguata alla salvaguardia della vita” e la comunicazione istituzionale della Provincia che rassicura sull’agibilità del plesso. Sul fronte dell’Itcg, nonostante l’assenza della classe terza nell’unica offerta pervenuta, la Provincia sembra destinata ad andare avanti e formalizzare il contratto per il rientro dei ragionieri e geometri a Sulmona. La formale apertura delle buste ci sarà domani negli uffici della provincia..

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com