banner
banner

SULMONA – Un incontro urgente, allo scopo di poter gestire le modalità del cambio appalto pulizie negli immobili del Comune di Sulmona, garantendo il passaggio di tutto il personale avente diritto, secondo quanto previsto dalle normative vigenti. E’ quanto ha chiesto alla cooperativa sociale Puritas il Segretario della Filcams Cgil della Provincia dell’Aquila Luigi Antonetti all’indomani della proroga concessa da Palazzo San Francesco alla coop 2001 in attesa del nuovo appalto che è stato aggiudicato dalla Puritas. Per il sindacato la priorità è quella di tutelare i lavoratori. Da qui la richiesta di un incontro immediato con la cooperativa che gestirà il servizio per conto del Comune. “Visto che solo nella tarda mattinata di ieri siamo venuti a conoscenza della nuova gara e della stessa aggiudicazione, riteniamo urgentissimo avere un incontro in mancanza ci attiveremo, presso le sedi opportune, per garantire tutti i diritti e le tutele del caso a lavoratori interessati”- scrive Antonetti. I lavoratori del servizio pulizie chiedono più stabilità. Attendono ancora il pagamento di tre mensilità ma con l’ultimo appalto hanno subito una drastica riduzione delle ore di lavoro. 8 di loro hanno prestano servizio per 13 ore, una lavoratrice per 9 ore e due per 8 ore e mezzo. Qualche mese fa le ore lavorative oscillavano da 24 a 17. Con il nuovo appalto, al di là di chi se lo aggiudicherà, si spera che le cose cambino.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento