banner
banner

SULMONA – Passano i mesi ma la musica non cambia all’ospedale di Sulmona. Torna ad allargarsi la mappa delle liste d’attesa. Dopo il nuovo stop della reumatologia, con calendari bloccati e prenotazioni chiuse, altri servizi finiscono nell morsa della carenza di personale e delle lungaggini. Fino a fine anno non è possibile prenotare un doppler per il locale nosocomio con calendari fermi anche per i primi mesi del 2023. Agende bloccate per il servizio di endocrinologia fino al 31 dicembre. Impossibile ottenere una data anche per i primi mesi del prossimo anno. Situazione più grave per la chirurgia endoscopica. Per una gastroscopia è necessario attendere fino al 20 maggio 2023. A farne le spese è stata una 61 enne sulmonese che ha denunciato il caso alla nostra emittente, rimarcando l’assurdità del sistema che non spinge gli utenti ad incentivare il locale presidio ospedaliero. Si fa riferimento evidentemente alle prestazioni ordinarie, non in regime di urgenza, che fanno comunque emergere le falle della gestione ospedaliera che lotta contro la carenza di risorse umane. Una situazione che costringe gli utenti a rivolgersi ai privati, senza poter ottenere l’esenzione o a macinare chilometri. Così non va.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com