banner
banner

SULMONA – La Tua abbandona Sulmona e l’aspirante senatore, Massimo Carugno, attacca il centrodestra. “La Tua cancella di fatto Sulmona e il comprensorio peligno dal suo perimetro di attività perpretando l’ennesima spoliazione ai danni della nostra comunità. Le ricadute sui nostri concittadini, che usano il trasporto pubblico per motivi di lavoro o di studio saranno pesanti e incalcolabili. La notizia è fresca eppure tutto tace. Silenzi dal centrodestra locale che ha tre consiglieri comunali di cui una è anche consigliera regionale. Pare che nei primi giorni di questa settimana sia venuto a Sulmona l’assessore Guido Liris, il mio unico vero avversario, ma probabilmente gli avranno offerto i pasticcini sebbene sia assessore regionale al bilancio e alle aree interne, tra le tante deleghe cui é depositario, e sebbene la TUA rientri tra le sue dirette competenze. In questa campagna elettorale il centrodestra è il convitato di pietra. O è assente perchè i suoi candidati dividono la loro residenza tra Lazio, Marche e Toscana e non sanno neanche dove sia l’Abruzzo, oppure stanno in pantofole in poltrona a seguire i sondaggi o a fare qualche puntatina aristocratica con pochi eletti in conviviali tipo esercito della salvezza.
Il centrodestra della nostra città, così giustamente barricadero quando si trattò del punto nascite, oggi con il suo silenzio avalla le scelte regionali”- tuona Carugno che rincara: “le aree interne subiscono sempre più una serie di spoliazioni di presidi vittime di una concezione aziendalistica dei servizi pubblici. Gli enti pubblici, specie quelli che forniscono servizi, non devono dimenticare che il loro primario principio informatore è quello di soddisfare i bisogni delle comunità prima ancora di generare utili aziendali.Ma a al centrodestra che governa la regione e oggi si candida a governare l’Italia sembra che di bisogni e di aree interne interessi ben poco”

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com