banner
banner

SULMONA –  Sono incappati in contravvenzione per essere transitati nel centralissimo corso Ovidio anche durante l’orario di chiusura al traffico. La “disavventura” è capitata a una serie di automobilisti che hanno ignorato la segnaletica verticale posta in corrispondenza dei varchi ztl ma si sono attenuti alla dicitura luminosa che appare sul display. Quel “non attivo” scritto a caratteri cubitali per tutte le ore del giorno è stato inteso come un lascia passare per transitare in centro anche nel fine settimana e negli orari proibiti. La “sorpresa” per gli utenti della strada è arrivata nei pressi del complesso monumentale dell’Annunziata quando l’agente di Polizia Locale ha preannunciato l’irrogazione della sanzione amministrativa. Va ricordato infatti che, anche in caso di varco non funzionante o non attivo, vige la segnaletica verticale. Dura lex sed lex. Nelle ultime ore è scattata però la protesta tanto degli automobilisti quanto degli esercenti che hanno raccolto le rimostranze di numerosi cittadini, tratti in inganno dal perdurare di una situazione che non agevola né gli accessi in centro storico né il rispetto del codice della strada. “Non si può speculare sulle tasche dei contribuenti. Anche se la legge non ammette ignoranza, l’ente dovrebbe adoperarsi per venire incontro alle esigenze dell’utenza e non per confondere le idee”- tuona il barbiere di piazza San Domenico. Segnalazioni sono partite a raffica ma nessuno, da Palazzo San Francesco, sembra voler porre rimedio alla problematica. (a.d’.a.)

banner

Lascia un commento