banner
banner

SULMONA – Una serata “a spasso nel tempo” a Sulmona fra musica, artigianato, canto di strada, teatro e spettacoli itineranti per un pomeriggio-sera di alto spessore culturale, sfruttando la presenza delle delegazioni europee della Giostra Cavalleresca. Questo il senso dell’intera kermesse, in programma per il prossimo 4 agosto nel centro storico di Sulmona dalle 18 fino a tarda serata, da piazza XX Settembre al complesso monumentale dell’Annunziata, fino ad arrivare ai meravigliosi scorsi di Palazzo Mazzara. Circa quindici i comuni del territorio che hanno aderito all’iniziativa per dare un segnale di aggregazione e coesione intorno allo sviluppo del territorio. “Sulmona sarà la capitale peligna sotto il profilo culturale”- sostiene l’ideatrice di “A Spasso nel Tempo” Lara Susi. Nel corso della serata sarà allestito un mercato antico grazie alla presenza di hobbiste e artigiani. A intrattenere il pubblico sarà il gruppo “Incanto” che porterà la musica abruzzese per le strade sulmonesi. Spazio anche al teatro con la “Notte di Romeo e Giulietta”, spettacolo liberamente tratto dalla tragedia di William Shakspeare che vede protagonisti, fra gli altri, Chiara Fiore, Pasquale Di Giannantonio e Sara Di Sciullo, tre sulmonesi già noti al capoluogo peligno per il musical “La Bella e La Bestia”. Ad esibirsi sarà anche il prestigiatore Daniele Mampieri, pronto a far divertire soprattutto i più piccoli. Tre le scuole di danza che interverranno nella kermesse: “Spazio Danza”, “Music & Dance”, “DadaLouve”. A chiudere la manifestazione sarà Pietro Becattini che impersonerà Mangianfuoco. Non a caso con “A spasso nel Tempo” accenderà una piccola luce sul cuore di Sulmona, la luce della cultura additata da molti come una delle vie per uscire dal tunnel.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com