banner
banner
banner

Giuseppe Sabatino, ristoratore di Castelguidone che da una ventina d’anni è proprietario de “La trattoria dai paesani“ a Tokyo, ha voluto regalare mille chili di pasta per le famiglie in difficoltà del suo paese d’origine, in collaborazione con lo storico pastificio Rustichella d’Abruzzo . Come si legge sul quotidiano online zonalocale.it, La pasta sarà consegnata alle persone in difficoltà delle comunità di Castelguidone, Schiavi di Abruzzo, Torrebruna e San Giovanni Lipioni.
“Giuseppe – spiega il sindaco Donato Sabatino, che ha accolto con grande emozione il dono del suo compaesano – è nato negli anni sessanta e non ha mai dimenticato i tempi duri. Con grande tenacia e fatica ha costruito il suo percorso, lavorando in tanti ristoranti e, con il suo sudore, è riuscito a realizzare cose importanti. Ed è per questo che, anche in questa occasione, ha voluto dimostrare generosità per la sua comunità di origine dando supporto alle persone che vivono momenti di difficoltà anche per le conseguenze economiche dell’emergenza Covid-19”.

Il messaggio che il ristoratore castelguidonese vuole lanciare dal Giappone è che “soprattutto nei momenti di difficoltà tutti, per quello che possono, devono tendere una mano a chi ha più bisogno”. Saranno i sindaci dei Comuni interessati, come da indicazione di Giuseppe Sabatino, a individuare nei rispettivi paesi le persone a cui consegnare i pacchi di pasta.
“Voglio esprimere il mio personale ringraziamento e quello di tutta l’amministrazione comunale – commenta il primo cittadino – certo di esprimere anche quello di tutta la comunità e quello dei colleghi sindaci dei paesi del territorio che riceveranno i pacchi di pasta. Un grazie anche a Gianluigi Peduzzi, titolare del pastificio Rustichella d’Abruzzo di Pianella, che ha aderito all’iniziativa lanciata da Giuseppe e che ieri ha fatto arrivare un furgone carico di mille chili di pasta. Sono segni di generosità che dimostrano la forza delle radici e lo spirito di comunità che, anche se da tanto tempo si è lontani, non si affievolisce”.

Fonte https://www.zonalocale.it/

banner

Lascia un commento