banner
banner

La deputata Dem Stefania Pezzopane, pochi giorni fa, è stata oggetto di offese ed insulti sulla sua pagina Facebook. Insulti pesanti rivolti alle sue caratteristiche fisiche. “Da anni subisco ignobili attacchi, sul mio aspetto fisico, ma questa volta siamo di fronte a una escalation. Siamo all’istigazione all’odio, al richiamo alla eliminazione fisica di chi non risponde a determinati canoni. L’attacco, in maniera violenta, arriva da un ricercatore universitario, seppur in pensione, che tra l’altro gode di una rubrica da opinionista su una importante testata nazionale nelle pagine regionali ed ha svolto incarichi prestigiosi in enti culturali. È necessaria una rivolta morale perché io reagisco ma tante e tanti non ce la fanno, soffrono in silenzio. pezzopfbCosa provo ad essere oggetto di tali morbose attenzioni? Distanza siderale da questi individui e modi di fare. Così si intende alimentare odio verso di me ai fini di una infima battaglia politica? Io non ho paura. I Greci e i Romani mi avrebbero buttata appena nata dalla Rupe Tarpea perché deforme? Pensieri di questa natura – vera e propria minaccia – li lascio analizzare da altre competenze. So che mia madre e mio padre mi hanno stretta a sé quando sono nata. Ma se qualche orco mi avesse lanciata dalla rupe, mi sarei messa a volare piccola e leggera, come faccio da sempre, quando cercano di buttarmi giù con asprezze, colpi bassi e giudizi intossicati. Si va avanti, a volo d’aquila, con l’intelligenza e la serenità che ho ereditato dai miei genitori e che ho nutrito senza inutili malvagità. Più forte di prima”. La Pezzopane ringrazia quanti “in queste ore, e da ogni parte politica, mi stanno esprimendo solidarietà ed affetto”. Solidarietà anche dalle Democratiche abruzzesi “per l’ennesimo attacco a Stefania Pezzopane, una donna che tanto ha fatto per la propria città e continua a fare”, dichiara Lorenza Panei, portavoce della Conferenza delle democratiche abruzzesi. “La mancanza di pudore, educazione, responsabilità di questo ‘signore’ sono eclatanti e per questo vanno pubblicamente denunciate le sue parole imbarazzanti e inutilmente cattive.  Ci auguriamo quindi che la solidarietà giunga da più parti, anche dalla CPO della Regione Abruzzo che a suo tempo si espresse per difendere Giorgia Meloni fatta oggetto di offese volgari e sessiste poiché chiunque si rivolge ad una donna con simili volgarità, con tali epiteti, indipendentemente dall’appartenenza politica, merita di essere denunciato nelle sedi opportune”, conclude la Panei.

 https://www.9colonne.it/331471/web-pezzopane-pd-basta-odio-sui-social-anche-io-colpita-per-aspetto-fisico#.YXa0GWgzbcs

Lascia un commento