banner
banner

Sulmona – Il nuovo amministratore della Saca dovrà essere nominato nel pieno rispetto della trasparenza. E’ il monito del Psi di Sulmona che, in vista dell’assemblea ordinaria dei soci di mercoledì prossimo 14 settembre, chiede di conoscere da parte della persona designata le strategie che si intendono mettere in atto per consolidare e far crescere la Saca. “Nella delicata scelta che riguarda uno dei servizi più importanti per il territorio sarà determinante la posizione che al riguardo assumerà il sindaco di Sulmona”. E’ quanto afferma il coordinatore del Psi cittadino Franco Pingue che, prima delle nomine, vuole conoscere il piano industriale di sviluppo, l’organizzazione operativa ed il relativo organigramma, il piano di investimento, i luoghi interessati con le relative modalità e la politica tariffaria che si intende seguire. “Considerando questi obiettivi prioritari – prosegue Pingue – per una sana e proficua gestione dell’Ente invitiamo il sindaco a dare seguito all’impegno che la coalizione Noi per Sulmona ha assunto con la città in termini di trasparenza e competenza nel gestire la cosa pubblica durante la campagna elettorale”. Il più indicato come successore dell’ingegner Domenico Petrella sembra essere l’avvocato Luigi Di Loreto, braccio destro dell’assessore regionale Andrea Gerosolimo, ma i socialisti intervengono sul metodo che si dovrà seguire. “Non ci accontenteremo come è avvenuto nel passato – conclude Pingue – di subire passivamente e in silenzio le scelte piovute dall’alto. Non abbiamo preclusioni per nessuno ma vogliamo essere partecipi di scelte che rappresentano un momento fondamentale per il futuro dell’economia del nostro territorio”.

Domenico Verlingieri

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com