banner
banner

SULMONA – Controlli a tappeto e giro di vite contro i “furbetti dei rifiuti”. Due persone sono state multate nell’ultimo mese, beccandosi la sanzione amministrativa di seicento euro, con tanto di notifica a mano da parte della Polizia Provinciale che sta rafforzando il monitoraggio del territorio unitamente ai Carabinieri Forestali e alle forze dell’ordine. Il bilancio è arrivato questa mattina nel corso dell’ennesima giornata di pulizia delle aree pubbliche con l’esercito dei volontari in campo per la bonifica della villetta di piazza D’Annunzio, nel quartiere di via Avezzano e via Cappuccini, rimessa in auge dopo decenni di abbandono e inciviltà. Un lavoro duro e certosino che ha fatto seguito alle numerose segnalazioni dei residenti della zona, ancora increduli per l’intervento posto in essere. Tra i rifiuti raccolti è spuntato anche un coltello. “Stiamo lavorando per regolarizzare questo servizio di volontariato con l’atto che dovrebbe arrivare al prossimo Consiglio utile. Sulmona sta apprezzando il nostro lavoro e si stanno unendo nuove forze”- interviene l’assessore comunale, Salvatore Zavarella presente assieme ai volontari delle frazioni che “lavorano” per circa duemila ore all’anno sul fronte del volontariato e l’associazione Jamm mo. “Vogliamo sensibilizzare l’opinione pubblica a non sporcare e sacrificare un po’ di tempo per pulire”- intervengono i volontari che prossimamente si occuperanno della “bonifica” dell’ingresso della città che va dall’Hotel Meeting fino a viale della Repubblica.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento