banner
banner

BUSSI SUL TIRINO – Sessanta milioni di euro di investimento e 50 posti di lavoro che arriveranno a 150-180 nell’ambito di un progetto modulare: firmato nella sede della Regione Abruzzo, a Pescara, un protocollo d’intesa che rappresenta il primo passo della reindustrializzazione, attraverso la creazione di un nuovo polo chimico e farmaceutico, del sito di Bussi sul Tirino (Pescara), sede della cosiddetta megadiscarica dei veleni. L’intesa è stata sottoscritta dal Comune, che concede i terreni, dalla Regione, che intende “facilitare le procedure e ad agevolare la copertura finanziaria”, e dalla Uniholding dell’imprenditore vicentino Alberto Filippi, che investirà sul territorio. La nuova azienda nascerà su un’area di circa 25mila metri quadrati a monte dello stabilimento Solvay, definita ‘pulita’ dal sindaco Salvatore La Gatta. (Red)

banner

Lascia un commento