banner
banner
banner

SULMONA – Il contagio non rallenta in Valle Peligna dove si registrano dieci nuovi casi nelle ultime 24 ore, uno dei quali legati al pronto soccorso dell’ospedale di Sulmona. Si tratta di contatti già tracciati dalla Asl e posti in sorveglianza attiva ma per la tanto auspicata tregua sul fronte del contagio c’è ancora da aspettare. Quattro casi si sono registrati a Sulmona, legati al focolaio del distretto sanitario, altri quattro a Pettorano sul Gizio, ovvero un nucleo familiare legato all’azienda che produce prodotti alimentari. All’elenco dei nuovi positivi va aggiunto il caso accertato a Bugnara dell’operatrice del pronto soccorso e un altro tampone di provenienza ancora “sconosciuta” perché processato nel laboratorio di Chieti. Il conto delle positività accertate sale a 136 casi nel Centro Abruzzo di cui quattro riferiti all’area sangrina e uno di provenienza incerta. E’ stato invece fugato il dubbio sui tre tamponi positivi processati a Chieti l’altro giorno. Fanno riferimento a tre donne residenti sul territorio comunale di Sulmona, una rientrata dall’Inghilterra e le altre due legate al focolaio della parrucchiera. Il grosso dei risultati è però atteso per le prossime ore con l’esito dei tamponi svolti sulla casa di riposo “Cercone” dopo il caso di positività riscontrato su una operatrice. Nella giornata di ieri sono circa 180 i tamponi svolti dal Dipartimento Prevenzione, molti dei quali legati ai residenti di Torre de Nolfi, con la solita fila di auto davanti al pre-triage del locale nosocomio. Il Dipartimento di Igiene e Prevenzione continua a lavorare con carichi pesanti e con una carenza di personale che rischia di ripercuotersi sul sistema. Sempre nella giornata di ieri si era registrato il tampone negativo sul sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, che era stata posta in sorveglianza attiva grazie all’app Immuni dopo la segnalazione di un contatto con un caso positivo.

Andrea D’Aurelio

MAPPA DEL CONTAGIO
Sulmona 65, Bugnara 25, Pettorano sul Gizio 24, Pratola Peligna 9, Introdacqua 5, Pacentro 1, Scanno 1, Corfinio 1
Totale 131 casi area peligna

Pescasseroli 3, Scontrone 1
Totale 4 casi area sangrina + 1 senza provenienza

+1 Castel Di Sangro in carico ad altra regione

11 pazienti Covid ricoverati in ospedale non in terapia intensiva, 3 guariti, 122 in isolamento domiciliare

banner

Lascia un commento