banner
banner

Raddoppia il costo dell’energia e saltano tutte le proiezioni. Nella giornata odierna si è insediato il nuovo C. di A. di SACA S.p.A., composto da Luciano Di Biase, in qualità di Presidente, dal Alessandro Pantaleo e Rosantonia Santangelo, in qualità di consiglieri, alla presenza del Presidente uscente Luigi Di Loreto, del Consigliere uscente Corrado Gualtieri e del Collegio Sindacale. Contestualmente al passaggio di consegne uffficiali ci si è soffermati, in particolar modo, sulla problematica del costo energetico che nella Società SACA S.p.A. riveste un ruolo centrale come voce all’interno del bilancio. Difatti, il Pun (Prezzo Unico Nazionale), con un andamento dei consumi sostanzialmente
analogo a quello dei precedenti esercizi, si è innalzato in modo smisurato, e le proiezioni che erano state fatte nello scorso semestre risultano essere ad oggi del tutto inattese, in quanto il costo energetico è diventato un indice incontrollato e non quantificabile. Il costo dell’energia elettrica, che già già era stato oggetto di consistenti incrementi nel corso dell’anno, è sostanzialmente raddoppiato passando dai 421.000,00 € di giugno 2022 ai 938.000,00 € di agosto. “Pertanto, la crisi energetica, che rappresenta un problema del sistema economico mondiale, risulta essere il primo punto da affrontare per la nuova amministrazione e sarà gestito con somma urgenza, revisionando gli impianti maggiormente energivori con adeguata e specifica progettazione” conclude il nuovo Cda Saca.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com