banner
banner

Secondo appuntamento con il Festival Internazionale di performance d’arte, danza, teatro e musica PERFORMATIVE.01 domani sabato 18 settembre alle 21.00. Ricordiamo che lo scopo del festival è quello di riportare agli antichi bagliori un luogo caro alla città quale Il castello Cinquecentesco, in vista della prossima riapertura.
Un luogo in cui si curerà l’aspetto uditivo, evocando l’immaginario di chi abitava e si perdeva nel Castello ragionando sulla forza del suono. Questi gli appuntamenti di domani: performative-01_20210916_bermudas4_creditfrancescoscipioni
SABATO 18 SETTEMBRE ore 10:00 Piazzale Collemaggio, 5
Tomás Saraceno, Augmented Reality Aeroglyph
MAXXI L’Aquila, ore 11:00 sala della Voliera – Piazza Santa Maria Paganica,17
“Podcast live”:
Ivan D’Alberto – Incontro con Beuys: tra gestualità, rito e linguaggio “democratico”
MAXXI L’Aquila, ore 11.30 sala della Voliera – Piazza Santa Mariaperformative-01_20210916_perpendicolare_creditgiadaspera_ Paganica,17
“Podcast live”
Teresa Macrì – La Performance: così concettuale, così immateriale
Per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione su maxxilaquila.art. Numero di posti limitato
MAXXI L’Aquila, Corte – Piazza Santa Maria Paganica,17 ore 13 – 19:
Edizioni Brigantino (Canedicoda + Valentina Lucchetti) in collaborazione con Hynverno Lab Selvatico sport.
Selvatico spot è un display installativo pensato specificatamente per la corte del museo. Si sviluppa in due atti utilizzando elementi scultorei, sonori e performativi: una prima fase dedicata alla configurazione dello spazio e in cui l’atto del costruire diventa rappresentazione dell’incontro tra Edizioni Brigantino e Hynverno Lab. Nella seconda fase quattro piccole sorgenti audio tracceranno un delicato paesaggio sonoro e due altari autocostruiti in legno serigrafato serviranno per la preparazione di un alimento a base di orapi: una pianta selvatica raccolta appositamente per l’evento.performative-01_20210916_perpendicolare_creditfrancescoscipioni
Palco del MAXXI L’Aquila – Piazza Santa Maria Paganica ore 15.00:
Studenti e ospiti dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila presentano MOA – parte 1 (con Izabela Bardoshi, Sara Checconi e Stefano Ventilii, Elena Cilli e Riccardo Ruffini, WRG)
Gli studenti dell’Accademia di Belle Arti de L’Aquila prenderanno parte al festival PERFORMATIVE.01 esibendosi dal vivo in una serie di azioni artistiche che sono il risultato di un lavoro sinergico che vede uniti gli studenti e l’istituzione aquilana.
MAXXI L’Aquila, sala della Voliera – Piazza Santa Maria Paganica,17 ore 16.30
“Podcast live”: Maurizio Coccia – Sanguinare mangiare cadere. Performance radicali e altri incendi del cuore
MAXXI L’Aquila, sala della Voliera – Piazza Santa Maria Paganica,17 ore 17.00performative-01_20210916_saluti-istituzionali_pierluigibiondi-angelodenicola_creditfrancescoscipioni
“Podcast live”:
Marcello Gallucci – Dal teatro alla performance. Proposizioni sulla temporalità interna dell’attore
MAXXI L’Aquila, sala della Voliera – Piazza Santa Maria Paganica,17 ore 18.00
CON-FORMANCE:
Italo Zuffi, Daniele Poccia e Giulia Vismara “Oscuramento 3”
Oscuramento 3 è un progetto nato dalla collaborazione tra l’artista Italo Zuffi, il filosofo Daniele Poccia e la compositrice Giulia Vismara. Il titolo riprende quello della nota mostra Oscuramento di Fabio Mauri a Roma nel 1975. Azione, suono e parola si uniscono infatti per articolarsi liberamente attorno a temi propri di Mauri. Nel corso della performance la fruizione visiva dello spazio viene alterata da un’azione di occultamento: ciò che vi è di preesistente è censurato come qualcosa con cui non è consentito dialogare.
Teatro dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila – Via Leonardo da Vinci, s.n.c. (di fronte al cinema Movieplex) ore 19.30
Kinkaleri <OTTO>
A sedici anni dal debutto, Kinkaleri rimette in scena <OTTO>, uno spettacolo che fa del crollo l’emblema di una nuova era. <OTTO> non è un semplice remake ma è qui per sollevare e porci importanti domande. Sul palco si alternano persone che entrano in scena e cadono: il loro cadere diviene emblema di un’epoca. Un gesto che a distanza di anni si rapporta con una nuova generazione per capire se ciò che era stato individuato nei primi anni duemila è ancora in atto oppure se, come un’isola che va alla deriva allontanandosi sempre più dalla terraferma, ci troviamo già avviati verso altre direzioni.
Palco del MAXXI L’Aquila – Piazza Santa Maria Paganica ore 21.00
Martina Raponi: Echo
Echo di Martina Raponi è una sonorizzazione di dati storici che vengono rielaborati digitalmente, tradotti e riproposti su nastro. Generazioni diverse di magnetofoni si fanno eco a vicenda riproducendo diverse versioni di uno stesso gruppo di dati. Il rimbalzo di suoni si stratifica generando nuovi spazi pronti ad ospitare ulteriori interventi vocali e sonori
Palco del MAXXI L’Aquila – Piazza Santa Maria Paganica ore 21.30
Ninos Du Brasil: Antro Popperformative-01_20210916_conformancepietroiusti_creditfrancescoscipioni
A seguito dell’acclamato tour IONOI che ha visto i Ninos Du Brasil coinvolti in 20 house concert, ognuna in una regione italiana diversa, il duo presenta Antro Pop, il loro nuovo album uscito per l’etichetta Codalunga Audio. Registrato tra il 2019 e il 2020, il disco è stato concepito come se la band fosse stata chiusa all’interno di una caverna a riparo delle creature notturne che hanno animato il loro album precedente “Vida Eterna”. Come uno spiraglio di luce, la musica dei Ninos du Brasil invita il pubblico a entrare nel loro immaginario, e nel farlo li persuade a creare dei mondi tutti loro.
Palco del MAXXI L’Aquila – Piazza Santa Maria Paganica ore 22.30
Ssiege: Meteora
Il produttore abruzzese SSIEGE presenta a L’Aquila il suo ultimo album, Meteora. Le sonorità del disco sono elettroniche, ammalianti, melodiche e riportano l’ascoltatore alle colonne sonore anni ’80. Nelle tracce si incontrano pattern di batteria meccanica e arpeggi che si uniscono a creare un’atmosfera onirica di albe e di tramonti.
MAXXI L’Aquila, Corte – Piazza Santa Maria Paganica,17 ore 22.00
Elena Bellantoni ‘Re-vival’performative-01_20210916_conformancecesarepietroiusti_creditfrancescoscipioni
Elena Bellantoni riesce a mettere costantemente in discussione le nostre esperienze ordinarie per mezzo di interventi molto acuti. Re-vival è un’azione performativa di lunga durata che, nel corso di un’intera serata, trasforma una vetrina del centro dell’Aquila in una disco-dance per una persona alla volta. Questa danza contact-less viene stabilita attraverso la musica che genera un momento di incontro esclusivo. In tal mondo l’artista, lavorando sul desiderio e la mancanza di contatto, crea una complessa rete di relazione con il pubblico in una forma indiretta.
Per partecipare Per partecipare agli eventi è necessaria la prenotazione su maxxilaquila.art.
Numero di posti limitato

banner

Lascia un commento